Archivi categorie: Vendita

E-Cat: cosa riceveranno gli acquirenti

Andrea Rossi riceve ogni giorno sul suo blog contenuto all’interno del Journal of Nuclear Physics domande sempre piu’ incalzanti da parte dei suoi lettori riguardanti l’E-Cat e tutto cio’ che gli ruota intorno.

Molte riguardano la commercializzazione, altre aspetti tecnici molti specifici, ma tutte hanno in comune una viva curiosita’ verso questo innovativo congegno.

E-Cat e sicurezza

Andrea Rossi e’ molto contento ed orgoglioso dei progressi compiuti nella realizzazione del suo E-Cat, e per un momento ‘tradisce’ il suo blog e ci comunica le ultime novita’ attraverso un’intervista rilasciata a Frank Acland di E-Cat World.

Acland e’ riuscito a collegarsi via Skype con Miami e ha parlato brevemente con il nostro ingegnere degli ultimi sviluppi di questo innovativo catalizzatore.

Ovviamente si sono ripetute le regole vigenti nei colloqui con Rossi: fidarsi di cio’ che dice mancando al momento dimostrazioni concrete delle sue affermazioni; accettare i ripetuti no comment dovuti alla riservatezza che ancora vige sul suo prodotto.

Fusione Fredda: Le certezze della Brillouin

La Brillouin Energy Corporation (BEC) di Berkeley sembra proprio fare sul serio, e recentemente ha rilasciato un’intervista a Sterling D. Allan di PESN in cui spiega perche’ pensa di arrivare prima dei suoi concorrenti nella produzione e nella commercializzazione di energia innovativa.

Il fulcro principale della loro invenzione e’ la CECR (controlled electron capture reaction, ossia reazione controllata di cattura di elettroni) ideata da Robert Godes, e in quest’intervista durata piu’ di un’ora ne vengono spiegate diverse caratteristiche. Ad esempio si scopre che non viene utilizzata reazione nickel-idrogeno, ma che il nickel funge solo da catalizzatore.

Parola di Andrea Rossi

In mancanza di dimostrazioni tangibili sugli sviluppi dell’E-Cat, per avere notizie fresche sull’argomento dobbiamo accontentarci (e fidarci) delle brevi dichiarazioni rilasciate dal suo inventore: Andrea Rossi.

Vediamo dunque se e quali novita’ ci riserva l’Ingegnere.

E’ possibile sentire la sua voce quotidianamente o quasi attraverso il blog tenuto sul Journal of Nuclear Physics. Rossi deve amare molto questo mezzo di comunicazione, visto che ci si dedica costantemente.

Osservatori (anonimi) alla Defkalion

Dopo le recenti dichiarazioni, sembra che alla Defkalion Green Technologies si susseguano visitatori interessati al funzionamento dell’Hyperion.

Un paio di loro hanno postato le loro impressioni dopo il sopralluogo. Prima di tutto pero’ bisogna tener presente che questi informatori sono rimasti anonimi (uno si firma come Woomera, l’altro AnonymusObserver) e quindi bisogna usare una certa cautela nel dar credito a quanto da loro riferito.

Attenzione ad Andrea Rossi

E’ un Andrea Rossi particolarmente colorito ed energico quello che in questi giorni risponde ai lettori del Journal of Nuclear Physics. Ed evidentemente lo stress per la mole di lavoro intrapresa e la pressione data dalla concorrenza lo rendono estremamente agguerrito e pungente.

Rispondendo ad un lettore che gli chiedeva informazioni circa un test sull’E-Cat che avrebbe dovuto tenersi il 20 febbraio, coglie l’occasione per lanciare vere e proprie minacce a potenziali concorrenti.

Energia nuova in arrivo dal Sud Africa

Sterling Allan di PESN ha appena pubblicato il resoconto del suo ultimo viaggio in Sud Africa, dove ha avuto modo di visionare un’invenzione veramente interessante di cui quasi sicuramente risentiremo parlare in marzo.

Si tratta di un Fuel-Free Generator (ossia un generatore che funziona senza combustibile).  L’11 e il 12 febbraio il nostro ‘reporter’ ha avuto modo di assistere al funzionamento di uno di questi  generatori da 5 Kilowatt (per rendere un’idea, sufficiente a dare energia ad un appartamento senza aria condizionata) e ha anche incontrato l‘inventore con alcuni dei personaggi che lo stanno aiutando ad immettere sul mercato questa nuova tecnologia.

L’E-Cat, l’Hyperion e Dick Smith

La concorrenza tra Andrea Rossi e la Defkalion e’ stata fin qui caratterizzata da dichiarazioni che talora  sembravano avere l’intento di ‘indispettire‘ il rispettivo concorrente. E anche cio’ che sta accedendo in questi giorni sembra in parte rientrare in questa schermaglia tra l’Ingegner Rossi e i greci.

Infatti, se settimana scorsa Andrea Rossi aveva  riufiutato l’incredibile offerta di Dick Smith (leader degli scettici australiani) di far eseguire dei test indipendenti sui propri catalizzatori in cambio di un milione di dollari, sembra che la Defkalion abbia invece accettato la medesima proposta.

Ecco a voi l’Hyperion

Ecco che i destini di Andrea Rossi e della Defkalion si incrociano di nuovo. Ma se fino ad agosto Rossi e la DGT sembravano intenzionati a diventare soci, oggi  sono accaniti concorrenti.

Vediamo in apertura di settimana la societa’ greca rubare la scena all’Ingegnere, pubblicando un primo video (per la verita’ molto, molto breve) che mostra il loro prodotto: l’Hyperion. Questo primo filmato ce lo mostra in funzione durante un esperimento. E forse anche a voi alcune immagini ricorderanno quelle dell’E-Cat che circolavano fino a pochi mesi fa.

Quanta concorrenza Ingegner Rossi

Ecco un amico della rete che dopo alcuni mesi di silenzio torna a farsi sentire con scoppiettanti novita’. Parliamo di Chan e della sua omonima formula. Dopo una sua prima apparizione in novembre, ecco ripresentarsi su EcatWorld questo ‘inventore’ giapponese. Nel suo breve comunicato Chan ci avvisa che sul suo sito Chan Fusion Power (sito veramente ‘essenziale’) ha descritto il progetto del suo reattore. Infatti Chan ha creato un sistema a vapore tramite la trasformazione di un motore a benzina e usando polvere di ferro.