E-Cat e sicurezza

Andrea Rossi e’ molto contento ed orgoglioso dei progressi compiuti nella realizzazione del suo E-Cat, e per un momento ‘tradisce’ il suo blog e ci comunica le ultime novita’ attraverso un’intervista rilasciata a Frank Acland di E-Cat World.

Acland e’ riuscito a collegarsi via Skype con Miami e ha parlato brevemente con il nostro ingegnere degli ultimi sviluppi di questo innovativo catalizzatore.

Ovviamente si sono ripetute le regole vigenti nei colloqui con Rossi: fidarsi di cio’ che dice mancando al momento dimostrazioni concrete delle sue affermazioni; accettare i ripetuti no comment dovuti alla riservatezza che ancora vige sul suo prodotto.

Di cosa hanno parlato dunque Acland e Rossi? Prima di tutto di temperatura. Sembra infatti che l’E-Cat riesca ora in maniera stabile a tenere le alte temperature (parliamo dell’E-Cat industriale) e rosee speranze fanno capolino: ossia la produzione di energia elettrica. Parlando di temperatura Rossi inoltre spiega che da pochissimo alla Leonardo Corporation stanno lavorando con un nuovo reattore che sta funzionando in maniera molto promettente in tal senso.

Il discorso poi si sposta sui brevetti, e Rossi ci spiega perche’ e’ piu’ semplice ottenere il brevetto per l’E-Cat industriale che per quello ad uso domestico, sottolineando come sia essenziale produrre un congegno assolutamente sicuro e semplice da utilizzare.

 

 

 

 

 

COSA NE PENSI? Inserisci un commento qui sotto...

commenti

I commenti sono chiusi.