Andrea Rossi: il mio compito e’ proseguire il mio lavoro di R&D

Rossi_76Il blog tenuto da Andrea Rossi sul Journal of Nuclear Physics e’ ultimamente vivacizzato soprattutto dalle molte domande inerenti sia l’imminente pubblicazione del report che terze parti indipendenti hanno redatto sull’E-Cat, che l’installazione dell’impianto da 1MW presso gli stabilimenti di un cliente al momento ignoto.
Riassumiamo quindi il contenuto di alcuni post da cui e’ possibile trarre qualche piccola informazione grazie alle risposte di Rossi.
Ad esempio un lettore chiede se sia saggio rivolgersi ad esperti esterni per farsi aiutare a controllare il sistema di controllo del calore per il nuovo impianto E-Cat. Rossi risponde che nel suo team ci sono esperti di tutti i campi necessari e se e quando hanno bisogno di ulteriore assistenza si rivolgono a specialisti esterni fidati. Ovviamente, dice Rossi, in queste circostanze si rivolgono a persone dotate della necessaria professionalita’.
Sempre a proposito dell’impianto che si sta installando da clienti, Rossi fa inoltre sapere che e’ in corso la risoluzione ad alcuni problemi, e che ci vorra’ almeno un anno prima di considerare la situazione consolidata.

Per quanto riguarda invece il report che sara’ pubblicato (speriamo) a breve, come Rossi tiene sempre a ricordare, sia che gli esiti siano positivi che negativi, molti lettori provano ad immaginare lo scenario che si aprira’ una volta che l’esito dei risultati di questi test indipendenti sara’ pubblico.
Infatti un lettore ipotizza, in caso di esito positivo, una tremenda pressione su Rossi e la Industrial Heat da parte della concorrenza, inclusi quanti potrebbero voler sottrarre i segreti della tecnologia E-Cat.
La risposta di Rossi e’ particolarmente interessante, perche’ in questa occasione Rossi sembra essere meno ottimista del solito. Infatti sostiene che, in caso di fallimento, le conseguenze sarebbero devastanti. Ma lui, prosegue Rossi, continuera’ a pregare tutte le mattine e a lavorare duramente, soprattutto al funzionamento dell’impianto da 1MW in modo da far generare profitti alla societa’ del proprio cliente.
Ma quanti seguono le imprese di Rossi non si sono dimenticati dei domestic E-Cat, ossia gli impianti da poter usare in casa. Rossi conferma che per ora non saranno messi ancora in vendita, e che ci vorra’ del tempo affinche’ cio’ si realizzi per molteplici motivi. In ogni caso,  lui procedera’ col suo lavoro di R&D, qualsiasi sia il risultato del report redatto dall’ormai famoso ITP (Indipendent Third Party).

 

COSA NE PENSI? Inserisci un commento qui sotto...

commenti

I commenti sono chiusi.