Andrea Rossi: le dimensioni definitive degli impianti industriali dipenderanno dalla nostra scelta finale

Rossi_66Qualche lettore del Journal of Nuclear Physics ogni tanto riesce a far rompere gli indugi ad Andrea Rossi, che finalmente rilascia qualche dettaglio sulla produzione dell’E-Cat.

Rossi, che si scusa con Joseph Fine per averlo liquidato in maniera piuttosto sbrigativa, infine esaudisce la curiosita’ del suo lettore postando sul blog le sue (seppure vaghe) risposte riguardanti le dimensioni e il peso dell’impianto da 1MW dell’Hot Cat.

Principalmente, dice Rossi, il prodotto non e’ ancora pronto per il mercato a causa delle rigorose validazioni ancora in corso in questo periodo, tempo utilizzato per raffinare la tecnologia.

Per quanto riguarda le dimensioni, prosegue Rossi, stiamo sperimentando molteplici e differenti dimensioni dei moduli, e le dimenisoni definitive degli impianti industriali dipenderanno dalla scelta finale che faremo, basata sui risultati (che potrebbero essere positivi o negativi). Rossi poi conclude dicendo che unendo piu’ moduli si potranno raggiungere piu’ facilmente livelli maggiori di energia.
Come vedete non sono proprio delle dichiarazioni dettagliatissime, ma se non altro per una volta Rossi non si e’ barricato dietro l’ormai usuale no comment.

Per concludere vi segnaliamo un evento collegato a Rossi solo in quanto il tema e’ la fusione fredda.
Si tratta di un convegno organizzato dalla Japan Cold Fusion – Research Society (JCF-RS) che si terra’ il 7 e 8 dicembre a Tokyo, presso il Tokyo Institute of Technology. L’evento servira’ a fare il punto della situazione sulla ricerca LENR in Giappone.

COSA NE PENSI? Inserisci un commento qui sotto...

commenti

I commenti sono chiusi.