BlackLight Power: vapore=elettricità

E’ apparsa ieri una notizia che riteniamo meriti l’attenzione di quanti si interessano allo studio di fonti energetiche alternative alle attuali.

Con un comunicato stampa apparso su marketwatch.com la BlackLight Power (BLP) ha annunciato di aver ricevuto la validazione da molti esperti dell’industria e del campo scientifico del processo che converte vapore acqueo direttamente in energia elettrica.

Attraverso questo processo, chiamato CIHT (Catalyst Induced Hydrino Transition, ovvero transizione di hydrino indotta tramite catalizzatore), le molecole di idrogeno contenute nel vapore vengono trasformate in molecole piu’ piccole denominate ‘hydrinos’.  Questa trasformazione consentirebbe la creazione di energia elettrica.

La BLP, che ha sede nel New Jersey, ha inoltre comunicato che la validita’ del loro processo e’ stata confermata da 6 studi indipendenti e separati condotti da scienziati dell’universita’ e dell’industria, incluso il prestigioso MIT (Massachusetts Institute of Technology).

Il CIHT sarebbe in grado di produrre costantemente 10W di energia su un livello continuo, dieci volte di piu’ dell’energia richiesta per avviare il processo, ed entro la fine del 2012 e’ previsto il completamento di un’unita’ da 100W.

Pensiamo che in futuro sentiremo parlare ancora molto di questa novita’. Nel frattempo speriamo si concretizzino anche le aspettative create dal nostro amico Andrea Rossi con il suo E-Cat.

 

 

 

 

 

 

COSA NE PENSI? Inserisci un commento qui sotto...

commenti

I commenti sono chiusi.