E-Cat: An impossible invention

an impossible inventionIl filo che lega Andrea Rossi alla Svezia continua a dare i suoi frutti.
I buoni rapporti professionali che han reso possibile un costante rapporto tra Rossi e Mats Lewan, giornalista scientifico svedese, hanno prodotto la pubblicazione di un libro la cui uscita e’ lo stesso Rossi ad annunciare sul suo blog.
Il libro si intitola ” An Impossible Invention: The true story of the energy source that could change the world” e Rossi lo giudica un prodotto professionale ed onesto come il suo autore.
Lewan, giornalista e blogger, abitualmente lavora per la rivista NyTeknik e segue le vicende dell’E-Cat sin dall’inizio in maniera indiscutibilmente molto seria e professionale.
Questa sua ultima fatica e’ disponibile sia in versione cartacea che su ebook, ed e’ stata tradotta dallo svedese sia in italiano che in inglese.
Nel libro potrete trovare il resoconti degli ultimi tre anni di lavori sull’E-Cat ma non solo, poiche’ Lewan nella sua pubblicazione parla anche di Cold Fusion e LENR partendo dagli inizi, ossia dall’ormai famoso 1989.
Questo un piccolo assaggio del primo capitolo del libro:
“… E trattandosi di Rossi ero già stato avvertito. Per ragionevoli motivi. Nella fisica il concetto di fusione fredda era molto messo in discussione. Non c’era un ampio consenso scientifico nemmeno sulla fattibilità del processo. Se a questo aggiungiamo la delicata questione dei segreti di Rossi, la situazione diventa piuttosto complessa. Rossi, infatti, non aveva mai spiegato in dettaglio come l’apparato era stato costruito, giustificandosi con il segreto industriale. …”
La soddisfazione di Rossi per questa importante pubblicazione pero’ e’ stata offuscata da voci che si rincorrono circa la fine del test svolto da terzi indipendenti sull’E-Cat. E oggi sul  blog sul Journal of Nuclear Physics appare un suo post piuttosto piccato in cui afferma con veemenza che tali voci sono infondate e che lui stesso non sa ancora nulla. Inoltre, continua Rossi, i risultati dei test in corso gli verranno forniti solamente tre giorni prima della loro pubblicazione, tempo necessario per organizzarsi in caso gli esiti siano negativi, dopo verranno pubblicati.

 

COSA NE PENSI? Inserisci un commento qui sotto...

commenti

I commenti sono chiusi.