E-Cat: cosa si nasconde dietro la pubblicazione del nuovo report?

new-ecat2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le voci che circolavano circa la pubblicazione ai principi di ottobre del nuovo report sull’E-Cat di Andrea Rossi si sono dimostrate parzialmente esatte.
Se infatti il report redatto da terze parti indipendenti e’ finalmente a disposizione di tutti, misteriosa e’ stata la modalita’ della sua pubblicazione.
Eravamo stati ripetutamente assicurati da Rossi in persona che, per evitare nuove polemiche, questa volta la relazione sarebbe stata pubblicata da una rivista peer reviewed.
Invece ad ‘aggiudicarsi’ l’anteprima e’ stato un sito svedese, www.sifferkoll.se, che ieri lo ha pubblicato scatenando illazioni su possibili soffiate e fughe di notizie (potremmo chiamarlo un piccolo E-Catleaks!).
Mats Lewan non e’ di questo avviso, e dal suo sito An Impossible Invention (dedicato appunto all’invenzione di Rossi) spiega come secondo lui sono andate le cose.
I fatti starebbero cosi: Arxiv.org ha caricato il report, tenendolo pero’ in sospeso senza chiarirne i motivi.
Inoltre il documento e’ stato inviato anche al Journal of Physics D. che sta pensando di pubblicarlo.
Lewan prosegue dicendo che Hanno Essén sta pensando di renderlo pubblico, anche se non su riviste in commercio, fino a che non ricevera’ ulteriori istruzioni dal Journal of Physics D.
Nel frattempo, considerati gli esiti estremamente positivi ed interessanti dei test effettuati sull’E-Cat, la Elforsk sta dimostrando un rinnovato interesse verso l’invenzione di Rossi e delle LENR in genere.
E in queste ore il CEO in persona della Elforsk (importante istituto di ricerca svedese), Magnus Oloffsson, ha pubblicato un articolo sul sito aziendale e sulla rivista Nyteknik parlando proprio dell’ultimo report sull’E-Cat.
Oloffson sostiene che la scoperta potrebbe rivelarsi veramente importante a livello mondiale per quanto riguarda il rifornimento energetico e che potremmo trovarci davanti a nuovi modi di estrarre energia nucleare. Oloffson sottolinea anche quanto il reattore di Rossi generi energia pulita, e che questo sistema potrebbe effettivamente abbattere i costi energetici.
Basandosi quindi su queste premesse la Elforsk annuncia l’avvio di nuove ricerce per approfondire e spiegare i risultati della ricerca di Rossi.
Sembra dunque che i risultati ottenuti dall’E-Cat siano stati talmente positivi da interessare addetti ai lavori di indubbia competenza.
Vedremo nelle prossime settimane quali sviluppi ci saranno.

COSA NE PENSI? Inserisci un commento qui sotto...

commenti

I commenti sono chiusi.