E-Cat: foto dalla nuova richiesta di brevetto

ecat_62La tormentata vita dell’E-Cat ci ha sicuramente insegnato una cosa: Andrea Rossi e’ un uomo tenace. Infatti, nonostante piu’ volte l’US Patent and Trademark office (USPTO) abbia rigettato la richiesta di brevetto della sua invenzione, lui non si arrende e continua incessantemente a lavorare al suo progetto.

A prova di cio’ nelle ultime ore siamo venuti a sapere di una nuova richiesta, corredata di foto (tra cui quella che pubblichiamo). Noi ne siamo venuti a conoscenza grazie al blog di Daniele Passerini (22 passi d’amore e d’intorni) ed E-Cat World, che grazie alla segnalazione di Pietro F. hanno prontamente divulgato la notizia. Questa richiesta di brevetto fatta da Andrea Rossi e’ stata depositata per il marchio di fabbrica, denominato ‘Cat and Ball Silhouette Design’, ed alcune delle foto riportate sono gia’ apparse nelle scorse settimane.

A quanto pare per ottenere l’approvazione di un marchio di fabbrica devi farlo prima visualizzare, quindi a pagina 3 della richiesta di brevetto, compare questa dichiarazione di Henry W. Johnson, presidente della JM Prodotti di Boca Raton in Florida: ‘The attached photo has been made in our factory in Miami, Florida, and is related to the plant “E-Cat the New Fire” manufactured by Leonardo Corporation to supply thermal energy’. Se siete curiosi di leggere l’intera application, collegatevi pure qui: http://tsdr.uspto.gov/documentviewer?caseId=sn85804314&docId=IPC20150505114510#docIndex=0&page=1.

Ma non c’e’ solo Andrea Rossi. Il panorama della ricerca sulle LENR si e’ infatti negli ultimi anni molto vivacizzato (e questo anche grazie a Rossi) e diverse sono ormai le occasioni di incontro e di studio sul tema. Nell’ambito dell’ultima ICCF-19 tenutasi a Padova ha fatto capolino una nuova associazione denominata LENRIA (http://www.lenria.org), fondata da Steve Katinsky. Questa nuova organizzazione e’ una no-profit, creata per sostenere gli studi scientifici e l’avanzamento commerciale nel campo, e a tal fine potranno apportare un contributo sia aziende che privati cittadini.

COSA NE PENSI? Inserisci un commento qui sotto...

commenti

I commenti sono chiusi.