E-Cat: il 2017 sara’ l’anno della svolta?

ecat breakthrough 2017Il 2016 e’ stato un anno decisamente burrascoso per Andrea Rossi. Proprio quando sembrava che tutto stesse procedendo a gonfie vele e che Rossi avesse finalmente trovato un’oasi di serenita’ grazie alla collaborazione con la Industrial Heat, ecco a meta’ anno verificarsi nuovamente un brusco cambiamento: l’idillio con la IH finisce ed inizia quella che sembra prospettarsi come una lunga e dolorosa azione legale, con pesanti accuse reciproche.

Ma il nostro inventore ha decisamente le spalle larghe e, abituato ai ribaltamenti improvvisi, e’ riuscito ancora una volta a non farsi travolgere dagli eventi. Anzi. Rossi ed il suo team si sono concentrati piu’ che mai sul lavoro, e stanno portando avanti la produzione dell’E-Cat QuarkX. E nel corso delle ultime settimane Rossi proprio non e’ riuscito a nascondere la soddisfazione per i risultati raggiunti, lo dimostra la corrispondenza giornaliera che intrattiene con i lettori del suo blog sul Journal of Nuclear Physics, che e’ ormai una preziosa fonte ufficiale di informazioni in tempo reale sull’andamento dei lavori.

E proprio attraverso il blog negli ultimi giorni Rossi ha annunciato la conclusione del primo test svolto da terze parti indipendenti  sull’E-Cat QuarkX, che ha avuto un esito positivo. Questi risultati sembrano essere un ulteriore trampolino di lancio verso la presentazione pubblica del reattore, che dovrebbe avvenire il prossimo febbraio. Inoltre, a detta di Rossi, sembra ormai quasi raggiunto il 5 Sigma.

Cosa possiamo aspettarci dunque per il nuovo anno? E Andrea Rossi, cosa pensa che possa accadere? Rispondendo ai suoi lettori, Rossi afferma di augurarsi che in febbraio si avveri la svolta decisiva, e che nel frattempo lo aspettano altri mesi di duro lavoro. Ma, supponendo che fili tutto liscio (come sembra) e si riesca ad avviare nel 2017 la produzione industriale dell’E-Cat QuarkX, c’e’ qualcosa che preoccupa particolarmente Rossi?

Ebbene si. Il nostro Rossi ha l’incubo di una massiccia distribuzione di prodotti con difetti. E possiamo certamente comprendere questa preoccupazione, poiche’ e’ facile immaginare che la diffidenza nei suoi confronti da parte dei tanti detrattori sara’ dura da vincere, e sicuramente saranno in tanti ad aspettare Rossi al varco. Ad ogni modo, ancora un paio di mesi e potremmo capire se effettivamente il 2017 sara’ l’anno della svolta per Andrea Rossi ed il suo E-Cat.

 

COSA NE PENSI? Inserisci un commento qui sotto...

commenti

I commenti sono chiusi.