E-Cat e Prometeon: qualche domanda ad Aldo Proia

Quando parliamo di E-Cat e Hot Cat per ovvie ragioni tendiamo sempre a menzionare esclusivamente Andrea Rossi e la sua Leonardo Corporation.  Ma ci sono altri protagonisti coinvolti nella creazione e nella distribuzione del reattore di Rossi.

Uno di questi e’, come vi ricorderete, Aldo Proia della Promoteon. La Prometeon e’ (sara’ …) il distributore esclusivo per l’Italia del generatore di Rossi. Per questo motivo Frank Acland di e-catworld.com ha scritto a Proia chiedendo aggiornamenti.

La risposta di Proia e’ stata estremamente cortese ma piuttosto evasiva. Come sempre quando si parla dell’E-Cat e di tutto cio’ che gli ruota intorno, i responsabili si trincerano dietro la riservatezza delle informazioni.

Rispondendo ad Acland Proia ha dunque affermato che e’ molto spiacente ma e’ impossibilitato a fornire informazioni, soprattutto in questi mesi, sia sul business model della Prometeon che sul partner americano, poiche’ sono argomenti strettamente confidenziali.

Proia poi aggiunge che al momento la Prometeon si e’ organizzata bene, ma che per un prodotto tecnologico il percorso dal laboratorio al mercato richiede sempre molto tempo, e ovviamente ancora di piu’ per un nuovo prodotto rivoluzionario come l’E-Cat. Tuttavia, prosegue Proia, Rossi e i suoi collaboratori non hanno incontrato grossi ostacoli, quindi il lavoro sta procedente bene e ritiene che entro l’anno sara’ possibile vedere il primo impianto ad uso civile.

Inoltre, continua Proia, anche la ricerca, parzialmente svolta in Italia, sta proseguendo poiche’ c’e’ sempre margine di miglioramento, specialmente per alcune versioni dell’E-Cat. Non e’ quindi possibile prevedere il tempo necessario per passare dal laboratorio ai prototipi e poi alla produzione.

Proia poi conclude affermando che qualsiasi azienda seria, in questa fase, non fornirebbe alcuna informazione rilevante, e ricorda che la Prometeon e’ semplicemente un distributore e quindi non e’ suo compito dare notizie prima o al posto della Leonardo Corporation e del suo partner americano. Ovviamente,  informazioni verranno date quando i tempi saranno maturi.

 

 

 

 

COSA NE PENSI? Inserisci un commento qui sotto...

commenti

I commenti sono chiusi.