E-Cat QuarkX: Andrea Rossi conferma una demo al termine della causa con la Industrial Heat

rossi 1 marzo 2017Ancora qualche mese di pazienza, e’ tutto cio’ che chiede Andrea Rossi a quanti (e nonostante tutto siamo ancora in tanti) seguono il suo lavoro. Infatti il nostro inventore, dalle pagine del suo blog sul Journal of Nuclear Physics, ribadisce che al termine della causa contro la Industrial Heat  ci sara’ una demo pubblica che mostrera’ il funzionamento dell’E-Cat QuarkX, l’ultimo reattore di sua invenzione.

Questa dichiarazione sarebbe avvalorata anche da fonti affidabili (anche se per questioni di riservatezza ancora segrete) vicine a Mats Lewan, fonti che confermano la validita’ del funzionamento dell”E-Cat QuarkX. Questo reattore, sebbene di piccole dimensioni, sarebbe in grado comunque di fornire una notevole energia, a maggior ragione se funzionante in gruppo.

Ecco quanto scrive a proposito Lewan in un articolo pubblicato sull’Indian Journal World Affairs nel gennaio del 2017, articolo pubblicato anche sul blog di Lewan An Impossible Invention: “It is, however, more important to pay attention to a further development of the E-Cat technology that Rossi claims to have achieved. The new reactor generation is called the Quark X. According to Rossi, it is a tiny device as large as a match producing an output power of about 20 watts, which is not much. However, as with earlier reactors, the COP is supposedly high, the reaction starts instantly and the output is heat, light or even electricity. In addition, the tiny match-sized reactor can supposedly be combined in groups to achieve any total output power. This has yet to be confirmed and proven but again based on information from sources, I have reason to believe that these claims are true and that Rossi will be ready to demonstrate them within a year or maybe months.”.

Lewan e’ un giornalista piuttosto accreditato nel campo, e, considerate anche le notevoli e positive ripercussioni che potrebbero esserci in futuro grazia all’invenzione di Andrea Rossi, forse vale veramente la pena di pazientare ancora qualche mese.

COSA NE PENSI? Inserisci un commento qui sotto...

commenti

I commenti sono chiusi.