E-Cat QuarkX: perche’ e’ importante raggiungere il 5 Sigma

Sigma5Nei giorni scorsi avevamo gia’ accennato sul nostro blog di quest’ultimo, importante obiettivo che Andrea Rossi ha fissato per l’ultimo reattore di sua invenzione: l’E-Cat QuarkX. Come raccontava Rossi rispondendo a numerosi lettori del suo blog sul Journal of Nuclear Physics, i test sul reattore sembrano procedere per il meglio, al punto che sembra vicino il raggiungimento del livello ‘Sigma 5’ di affidabilita’.

In fisica si raggiunge il Sigma 5 quando le probabilita’ che un evento si verifichi nello stesso modo sono molto alte (ossia 99.9999%). Perche’ dunque e’ cosi’ importante per Andrea Rossi arrivare a questo risultato?  Oltre all’indubbia soddisfazione sua e del suo team per il successo del lavoro svolto, Rossi pone molta attenzione al raggiungimento di questo traguardo perche’ e’ parte fondamentale degli accordi stipulati con i suoi nuovi (e per il momento segreti) finanziatori.

Una questione in gran parte economica dunque. Questo e’ quanto il nostro inventore lascia trapelare rispondendo a Frank Acland di E-Cat World, aggiungendo anche che la presentazione ufficiale al pubblico dell’E-Cat QuarkX avverra’ solo se ti tocchera’ il suddetto 5 Sigma. Inoltre, afferma Rossi, il raggiungimento di questo obiettivo darebbe il via alla produzione di massa dei reattori QuarkX.

Ma quali sono i tempi che Rossi si e’ fissato per conseguire questi risultati? Pare giusto qualche mese. Sembra infatti che, se tutto dovesse andare bene, l’E-Cat QuarkX verra’ presentato pubblicamente nel febbraio del 2017. E chissa’ se nel frattempo conosceremo il nome dei nuovi finanziatori di Andrea Rossi. Ma come ormai ben sappiamo, dobbiamo ancora una volta armarci di pazienza ed aspettare.

 

Comments are closed.