Fusione Fredda: riaccesa la diatriba Defkalion/Andrea Rossi?

cold_fusion_7

Dopo la pausa estiva eccoci di nuovo alle prese con le ultime novita’ riguardanti il mondo della fusione fredda: dalle LENR ad Andrea Rossi ed il suo E-Cat e tutto quanto ruota intorno all’argomento.

Non che in questo ultimo mese sia successo molto, ma pensiamo valga la pena comunque aggiornarvi e fare il punto della situazione.

Prima di tutto ringraziamo una nostra lettrice, Attilia Cozzaglio, che con un suo commento al nostro ultimo post ci ha segnalato quello che e’ stato forse l’avvenimento principale del mese di luglio. Si tratta infatti della diretta in streaming fatta dalla Defkalion il 22 e 23 luglio scorsi, trasmessa  da Triwù (www.triwu.it)  in collaborazione anche con Coebius.

Per la prima volta la Defkalion Europa ha voluto mostrare come funziona un esperimento di fusione fredda.  E all’appuntamento si sono collegati anche i partecipanti alla Conferenza Mondiale sulla Fusione Fredda che si stava svolgendo a Columbus (Missouri) che hanno dimostrato viva attenzione a quanto stavano vedendo, e al termine dell’esperimento hanno posto moltissime domande sull’apparecchiatura utilizzata.

Quella che poteva rivelarsi come una delle giornate piu’ importanti dell’anno e’ scivolata senza apportare grandi rivoluzioni, anzi. L’avvenimento infatti e’ stato piuttosto controverso, poiche’ non tutto e’ andato alla perfezione. Per gli interessati, e’ comunque ancora possibile visualizzare il filmato dell’evento.

E anche la suddetta 18a Conferenza Mondiale sulla Fusione Fredda non ha portato grandi scossoni.

Andrea Rossi dal canto suo continua la quotidiana corrispondenza coi lettori del suo blog, ma senza grandi rivelazioni sul suo E-Cat.  Rossi non ha commentato pubblicamente l’esperimento di Defkalion, ma possiamo certamente immaginare la sua reazione.

Ora, come sempre, vedremo chi dei due concorrenti riuscira’ entro l’anno a presentarci qualche novita’ funzionante e gia’ utilizzabile.

 

 

 

 

 

COSA NE PENSI? Inserisci un commento qui sotto...

commenti

I commenti sono chiusi.