La National Instruments e le LENR

La National Instruments, gia’ citata in passato parlando della produzione dell’E-Cat di Andrea Rossi, dimostra nuovamente il suo interesse verso la ricerca sulle LENR.

Grazie ad E-Cat World veniamo infatti a sapere che in agosto si terra’ l’annuale NIWeek ad Austin (Texas). L’evento prevede una serie di presentazioni e workshop, tra cui una presentazione sulle LENR a cura di Akito Takahashi. Takahashi, consulente in Giappone della Technova Inc., prima di andare in pensione era professore presso la Osaka University, e aveva svolto ricerche per molti anni nell’ambito della fusione sia calda che fredda.

Ma il colosso americano sembra seriamente intenzionato a diffondere interesse e credibilita’ verso un argomento controverso come le LENR. Infatti il 2 luglio Stefano Concezzi, che alla NI e’ Direttore Scientifico, partecipera’ al Convegno che si terra’ presso la Camera dei Deputati con un intervento dal titolo “La National Instruments e gli esperimenti sulle reazioni nucleari a bassa energia“.

Constatiamo ancora una volta che l’interesse verso la ricerca di energie innovative, in questo caso le LENR, si sta propagando sempre piu’. E secondo logica tutti questi tentativi prima o poi (noi speriamo prima ;-) ) dovranno pur produrre un risultato positivo.

 

 

 

COSA NE PENSI? Inserisci un commento qui sotto...

commenti

Un commento per "La National Instruments e le LENR"

  1. Celsius's Gravatar Celsius
    agosto 12, 2012 - 9:13 am | Permalink

    Se avessimo il coraggio di mettere in discussione la misura della temperatura saremmo vicini ad una comprensione dei fenomeni LERN

I commenti sono chiusi.

Un trackback per "La National Instruments e le LENR"

  1. su agosto 8, 2012 a 4:07 pm