L’E-Cat e la Nasa

Nei nostri precedenti post vi avevamo gia’ parlato di un evidente interesse della Nasa al funzionamento e alle possibili applicazioni dell’E-Cat.

E infatti corrono sempre piu’ insistentemente in rete notizie che il 3 settembre Andrea Rossi avrebbe cominciato ad effettuare prove presso i laboratori della Nasa.  Questa notizia non e’ stata ancora confermata dai diretti interessati, ma nemmeno smentita.  E quindi, ancora una volta, questo mistero non e’ destinato a sciogliersi ma ad infittirsi.

E’ comunque vero che la Nasa in piu’ occasioni si e’ detta entusiasta della ricerca di Rossi, e molto impaziente di poter verificare le applicazioni dell’E-Cat.

Ad essere precisi fino in fondo, gli esperti della Nasa, e Bushnell in particolare, sottolineano come per loro l’apparato ideato da Rossi non utilizzi cold fusion ma piuttosto LENR. Ma questa puntualizzazione non impedisce loro di ribadire i grandi potenziali economici ed ecologici dell’E-Cat.

Per chi non lo ricordasse con esattezza, LENR e’ l’abbreviazione di  Low Energy Nuclear Reaction (Reazioni Nucleari a Bassa Energia). Ultimamente avrete avuto modo di trovare anche un’altra abbreviazione: CANR, ossia Chemically Assisted Nuclear Reactions (reazioni nucleari assistite chimicamente).

La denominazione LENR viene attribuita a quelle reazioni (o presunte tali) di natura nucleare che avvengono a temperature o pressioni molto ridotte rispetto a quelle necessarie per la fusione a caldo. E recentemente non sono pochi gli studiosi nel campo che preferiscono parlare di LENR piuttosto che di fusione fredda, poiche’ ritengono il termine piu’ appropriato a questa tipologia di reazioni.

Vedremo se nei prossimi giorni l’Ing. Rossi (o qualche responsabile della Nasa) si deciderà a porre fine a tutte le voci che circolano negli ultimi mesi, decidendosi finalmente a rilasciare qualche dichiarazione ufficiale.

Di sicuro vi terremo informati.

 

 

 

 

COSA NE PENSI? Inserisci un commento qui sotto...

commenti

Un commento per "L’E-Cat e la Nasa"

  1. Luca Gamberale's Gravatar Luca Gamberale
    settembre 12, 2011 - 10:27 am | Permalink

    Vorrei precisare che la cosiddetta fusione fredda non è qualcosa di diverso dalle LENR. Si preferisce oggi parlare di LENR piuttosto che di fusione fredda poichè la fenomenologia nucleare osservata nella materia condensata negli ultimi 20 anni non si riduce solo a processi di fusione ma comprende anche molti altri processi come, ad esempio, le trasmutazioni nucleari. Si sta in altre parole aprendo un nuovo e vasto campo della fisica nucleare denominato appunto, forse con un nome un po’ dissonante, LENR.

I commenti sono chiusi.