LENR: Lettera aperta a David Cameron

centrale_nucleareCome si poteva prevedere, cominciano esserci le prime reazioni all’annuncio fatto da Ed Davey, UK Energy Secretary, riguardante la decisione di installare una nuova centrale nucleare a Hinkley Point (sul Bristol Channel).
Una delle voci che si e’ fatta sentire, dissentendo, e’ quella di Frank Acland di E-Cat World.

Acland non e’ andato molto per il sottile e ha indirizzato una lettera aperta direttamente al Primo Ministro inglese David Cameron.

La lettera e’ un accorato appello a prendere in considerazione fonti di energia diverse dal nucleare.
Acland nel suo pezzo, piuttosto diplomatico e ragionevole, dice di capire i motivi che han portato a questa decisione (e’ piu’ economica di altre alternative, non inquinerebbe ecc.) e di apprezzare il fatto che si stia pensando al futuro energetico dell’Inghilterra, cercando di trovare le soluzioni migliori.

Tuttavia, Acland prosegue dicendo di temere che si stia perdendo di vista qualcosa di importante: le LENR (Low Energy Nuclear Reaction), energia che come i nostri lettori ormai sanno sarebbe in grado di fornire energia pulita ed economica, senza produrre nocive radiazioni o scorie.

E a tal proposito Acland chiede apertamente che si prenda in considerazione l’invenzione di Andrea Rossi: l’E-Cat. In questo punto della lettera Acland fa un breve riassunto del funzionamento del reattore di Rossi, spiegando poi che quest’anno son stati pubblicati i dati degli ultimi test  su arxiv.org con un report dal titolo “Indication of anomalous heat energy produced in a reactor device”.

Acland aggiunge poi che ulteriori test sono in corso e che l’anno prossimo verranno resi noti i risultati.

Andando oltre Andrea Rossi e il suo E-Cat, Acland afferma poi di essere convinto che le LENR abbiano un grande potenziale per diventare una fonte energetica di grande valore per l’Inghilterra e per il mondo. Come cittadino britannico attualmente residente negli USA, Acland si dice preoccupato da quanto sente a proposito dell’aumento dei costi energetici in Inghilterra che si riflettono sull’economia delle aziende e delle famiglie, e spera quindi che il governo prenda in considerazione le LENR quale alternativa alla fissione nucleare che e’ costosa e pericolosa.

La lettera si conclude poi con i consueti ringraziamenti per l’attenzione e il tempo rivolti, augurando a Cameron di trovare la strada giusta per affrontare il problema energetico in Inghilterra, trovando la soluzione migliore per tutti.

Noi non sappiamo se Cameron leggera’ mai questa lettera (magari i suoi collaboratori) e soprattutto se la prendera’ in considerazione. Riteniamo anche che sia improbabile che non sappia nulla a proposito delle LENR.

Vedremo in futuro che strada prenderanno le politiche energetiche dei paesi membri dell’Europa, e nel frattempo ci rallegriamo per la pubblicita’ fatta ad un inventore di casa nostra.

COSA NE PENSI? Inserisci un commento qui sotto...

commenti

I commenti sono chiusi.