Quanto e’ cambiato l’E-Cat?

ecat_40Una domanda che sicuramente in tanti ci stiamo ponendo, e’ quanti e quali riflessi sull’E-Cat stia producendo l’avventura americana di Andrea Rossi.
E la domanda e’ giunta, nero su bianco, sul blog di Rossi sul Journal of Nuclear Physics, dove un lettore ha chiesto quanto sono cambiati gli E-Cat negli ultimi mesi grazie al lavoro di R&D svolto negli USA.
Rossi, ovviamente, non ha lasciato trapelare molti dettagli tecnici, ma si e’ limitato a sottolineare ancora una volta quanto duramente stiano lavorando per la messa a punto della sua invenzione. A detta di Rossi sin qui son state dedicate al suo reattore circa 10000 ore da parte di scienziati, ingegneri e operai. Inoltre, Rossi decanta nuovamente l’ambiente di lavoro che lo circonda da quando e’ negli USA, arrivando ad affermare di non aver mai lavorato cosi’ bene in vita sua.

Questa risposta di Rossi ha generato altre domande, puntualmente arrivate sul blog.
Ad esempio e’ stato chiesto da quante persone e’ composto il suo team, e nello specifico quanti scienziati e quanti ingegneri.
E poi, in merito al test in corso, e’ stato chiesto se gli esperimenti si stanno svolgendo unicamente su singoli moduli o anche su piccoli impianti.
La replica di Rossi non si e’ fatta attendere. Pare che il suo team (composto da scienziati, ingegneri e operai), dedito sia alla R&D dell’E-Cat che al processo di validazione dell’invenzione, sia composto da circa 16 persone. Per quanto riguarda i test, Rossi afferma che siano in corso sia su moduli che su impianti.

COSA NE PENSI? Inserisci un commento qui sotto...

commenti

I commenti sono chiusi.