Rossi, l’Universita’ di Bologna e …

Questa settimana c’e’ stato molto fermento per via di una notizia che ha subito man mano smentite, rettifiche e commenti di ogni sorta.

La ‘bomba‘ era stata lanciata dall’acerrimo nemico di Rossi: Steven Krivit. Sul suo giornale, il New Energy Times, Krivit aveva annunciato lo scioglimento del contratto che legava Rossi all’Universita’ di Bologna per mancato adempimento dei suoi doveri contrattuali (ossia il versamento della somma concordata).

Con lo scatenarsi della bagarre in rete, l’Universita’ aveva poi postato sul suo sito un comunicato ufficiale per fare chiarezza sui suoi rapporti con Rossi e sulla questione E-Cat.  In questo brevissimo annuncio dell’Ateneo viene confermata la rescissione del contratto, ma ribadita la disponibilita’ del Dipartimento di Fisica a svolgere misurazioni sulla produzione di calore dall’E-Cat per poter fornire una risposta al pubblico e alla comunita’ scientifica sul fenomeno.

E in queste ultime ore l’Ingegner Rossi e’ stato ancora piu’ incisivo.  Rispondendo ad un lettore del suo blog sul Journal of Nuclear Physics cerca di mettere la parola fine a questa vicenda con queste parole (il maiuscolo e’ di Andrea Rossi): “I DO NOT UNDERSTAND ALL THIS FUSS AROUND THE UNIVERSITY OF BOLOGNA STUFF: WE, THE E-CAT PEOPLE, MAKE R&D WITH CONSULTANTS , SUPPLIERS, PARTNERS AND UNIVERSITIES WE CHOOSE TIME BY TIME FOR SPECIFIC TASKS AND THIS DOES NOT BELONG TO PUBLIC INFORMATION. WHAT COUNTS FOR THE PUBLIC IS THAT OUR PRODUCTS WORK PROPERLY. AS USUAL THE PUPPET SNAKES ARE MAKING MUCH ADO FOR NOTHING, WITH THE HELP OF SOME PRIMADONNA (OR WANNABE SO).” Ovvero, non capisce tutto il chiasso intorno alla vicenda con l’Universita’ di Bologna. Quel che  dovrebbe importare al pubblico secondo lui e’ che i suoi prodotti funzionino. E, sempre secondo Rossi, come al solito i serpenti stanno facendo molto rumore per nulla.

In sostanza Rossi ancora una volta tiene duro e si rifiuta di divulgare qualsiasi dettaglio riguardante l’E-Cat, chiedendo di lasciare lavorare lui e il suo team e di giudicare unicamente il prodotto finito.

 

 

 

 

 

 


COSA NE PENSI? Inserisci un commento qui sotto...

commenti

Un commento per "Rossi, l’Universita’ di Bologna e …"

  1. Walter's Gravatar Walter
    aprile 24, 2012 - 9:45 pm | Permalink

    Ho riprodotto la fusione fredda nel mio lab . Sarebbe ora che gli scienziati fossero meno ipocriti e mettessero allo scoperto chi impone il silenzio per mero interesse

I commenti sono chiusi.